Von der Leyen allo 'State of Union': "L'Ue è leader mondiale nelle vaccinazioni"

Lo ha detto la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, nel suo discorso sullo Stato dell'Unione. "Oggi sono stati creati 400 milioni di certificati Covid in tutta Europa"

Ursula von der Leyen allo 'State of Union'

Ursula von der Leyen allo 'State of Union'

globalist 15 settembre 2021

Le situazioni di cui discutere sono molte e Ursula von der Leyen lo ha fatto di fronte agli europarlamentari che rappresenta.

"Siamo leader nel mondo sui vaccini. Oltre il 79% della nostra popolazione è vaccinata. Siamo stati gli unici ad aver diviso oltre la metà dei nostri vaccini col resto del mondo, con oltre 700 milioni".
Lo ha detto la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, nel suo discorso sullo Stato dell'Unione. "Oggi sono stati creati 400 milioni di certificati Covid in tutta Europa", ha aggiunto.
"Nuova missione sanitaria per evitare altre pandemie" - La presidente della Commissione europea ha poi proposto "una nuova missione di preparazione sanitaria che dovrebbe essere sostenuta da un investimento Team Europeo di 50 miliardi di euro entro il 2027 per garantire che nessun virus trasformi un epidemia locale in una pandemia mondiale".


"Serve un sistema europeo di difesa" - "Quello di cui abbiamo bisogno - ha proseguito - è un'Unione europea della difesa. Quello che ci ha trattenuto fino ad oggi non è una mancanza di capacità ma una mancanza di una volontà politica. L'Unione sta lavorando a una dichiarazione congiunta Ue-Nato entro fine anno". 
 "Diciannove Paesi torneranno a livelli pre-crisi entro l'anno" - Sul fronte economico, la von der Leyen ha sottolineato che "la crescita nella zona euro ha superato sia la Cina sia gli Usa nell'ultimo trimestre. Diciannove Paesi torneranno a livelli pre-pandemia entro il 2021, il resto entro il 2022". 
"Altri 4 miliardi per il clima fino al 2027" - Altro tema affrontato è stato il clima. "Bisogna fare di più a Glasglow, perché gli impegni di riduzione entro il 2030 non bastano. L'Ue raddoppierà finanziamenti esterni per biodiversità. Proporremo ora altri 4 miliardi di euro per i finanziamenti per il clima fino al 2027. Ma ci aspettiamo che anche gli Stati Uniti e i nostri partner si facciano avanti". 
"Aumenteremo gli aiuti per l'Afghanistan di 100 milioni" - Nel discorso sullo Stato dell'Unione alla plenaria del Parlamento europeo, si è parlato anche dell'Afghanistan. "Aumenteremo ulteriormente gli aiuti umanitari di 100 milioni di euro", ha annunciato la von der Leyen. "Voglio essere chiara: noi siamo a fianco del popolo afghano, delle donne, dei bambini, dei giornalisti, dei difensori dei diritti umani".
L'elogio a Bebe Vio - Alla plenaria del Parlamento europeo era presente anche la campionessa paralimpica italiana Bebe Vio, invitata dalla presidente von der Leyen. "Questo era proprio lo spirito dei fondatori. Prendiamo Bebe Vio come un esempio ispiratore, è riuscita a raggiungere tutti questi risultati applicando il suo credo: se sembra possibile, allora può essere fatto", ha detto.
"Lasciamoci ispirare anche da tutti i giovani che hanno cambiato la percezione del possibile, che ci dimostrano che si può raggiungere tutto quello a cui si crede. Questa è l'anima dell'Europa, questo è il futuro dell'Europa, rendiamola più forte insieme. Viva l'Europa", ha concluso il suo discorso sullo stato dell'Unione.