Top

L'Egitto riapre il valico di Rafah per far curare i feriti di Gaza

Il valico era stato chiuso per la festività musulmana di Eid e normalmente doveva riaprire domani.

Scontri a Gaza
Scontri a Gaza

globalist

16 Maggio 2021 - 14.33


Preroll

L’Egitto ha anticipato di un giorno la riapertura del valico di Rafah, prevista per domani dopo la fine della festività musulmana di Eid, ma che è stata compiuta oggi dato l’aggravarsi dello scontro tra Palestina e Israele. Attualmente  il valico resta l’unico punto di collegamento della Striscia di Gaza con il mondo esterno, e permetterà di trasferire in Egitto palestinesi rimasti feriti nei raid israeliani.
“Finora nessuna persona ferita nei bombardamenti israeliani a Gaza è entrata in Egitto, né alcuna ambulanza egiziana è potuta entrare a Gaza”, ha detto Kamal al-Khatib dell’ambasciata palestinese in Egitto.
Una fonte della sicurezza egiziana ha confermato che il valico è stato riaperto alle 11 ora locale, ma solo per l’uscita da Gaza. “Il valico opera con la metà del personale dato che oggi è ancora vacanza per Eid al Fitr”, ha aggiunto la fonte, spiegando che le autorità hanno deciso oggi l’apertura in via “eccezionale” per permettere il trasferimento dei feriti palestinesi negli ospedali egiziani.
L’Arabia Saudita condanna le violazioni di Israele
L’Arabia Saudita ha accusato Israele di “flagranti violazioni” nei confronti dei luoghi santi islamici e i palestinesi e chiesto un intervento internazionale per mettere fine al conflitto fra Israele e Striscia di Gaza.
“Il regno chiede alla comunità internazionale di agire perché si fermino immediatamente le operazioni militari e si possano mandare aiuti ai palestinesi e curare i feriti”, ha detto il ministro degli Esteri saudita Faisal Bin Farhan durante una riunione d’emeregnza online dell’Organizzazione di cooperazione islamica (Oic), convocata da Riad.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage