L'infettivologo Ieraci: "L'unica strategia possibile contro il Covid è vaccinare e contenere"

Il referente scientifico per le vaccinazioni dell'Unità di crisi del Lazio e dell'Asl Roma 1: "Tutti i vaccini autorizzati per l'uso in Ue, quindi anche in Italia, sono sicuri ed efficaci"

L'infettovologo Roberto Ieraci

L'infettovologo Roberto Ieraci

globalist 26 febbraio 2021

Solo una seria campagna vaccinale potrà liberarci da un incubo: "Tutti i vaccini autorizzati per l'uso in Ue, quindi anche in Italia, sono sicuri ed efficaci. Le strategie vaccinali devono fare i conti con il numero delle dosi, nel Regno Unito hanno deciso di ritardare il richiamo e fare una prima dose a più persone possibili. Ma il nodo sono sempre i vaccini che si hanno a disposizione. Noi dobbiamo capire che il virus non si può rincorrere e occorre vaccinare il più possibile: nella situazione italiana concordo con altri colleghi che individuano nella strategia del 'contenere e vaccinare' la scelta migliore per il quadro epidemiologico del Paese".

Lo ha detto l'infettovologo Roberto Ieraci, referente scientifico per le vaccinazioni dell'Unità di crisi del Lazio e dell'Asl Roma 1, facendo il punto della situazione epidemiologica.