In Cile scoperto il primo fossile di pterosauro vissuto 160 milioni di anni fa

I fossili furono trovati per la prima volta nel 2009, ma solo oggi è stato confermato che appartenessero al pterosauro ranforinchine, vissuto durante l'era giurassica

Deserto di Atacama

Deserto di Atacama

Redazione 11 settembre 2021Culture

Per la prima volta nell’emisfero australe sono stati scoperti i resti di pterosauro, l’esemplare più antico mai ritrovato. Ci troviamo precisamente nel deserto di Atacama quando nel 2009 sono stati portati alla luce i fossili, ma solamente adesso è stato confermato che appartenessero allo pterosauro ranforinchine, vissuto durante l’era giurassica 160 milioni di anni fa.

L’animale, stando a quanto affermato dagli scienziati cileni, assomigliava ad una sorta di lucertola con delle ali in grado di raggiungere i due metri e Johnatan Alarcon, ricercatore dell’Università del Cile, ha spiegato:’’ Queste creature avevano una coda lunga e un muso appuntito. Si è dimostrato che la distribuzione di questi animali era più ampia di quanto noto fino ad oggi’’.