L'ironia di De Luca: "Green pass approvato nonostante due squinternati come Salvini e Meloni"

Il presidente della Regione Campania: "Ha prevalso il buon senso, ma ci sono state posizioni sconcertanti di due gioielli politici che si sono opposti con tutte le loro forze"

Vincenzo De Luca

Vincenzo De Luca

globalist 17 settembre 2021

L’opposizione a ogni proposta è ormai un leit motiv di una delle peggiori destre mai esistite, con Salvini che contesta i ministri del governo di cui fa parte e Meloni che cerca in tutti i modi di sollevare vespai quando la realtà è che se il paese fosse stato in mano a loro in questo periodo saremmo ridotti come il Brasile di Bolsonaro a cui si ispirano.

Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania, nel corso di una diretta sulla sua pagina Facebook ha rinnovato il suo disappunto.

"Il governo italiano forse per la prima volta ha deciso di prendere misure di prevenzione serie per uscire dal Covid. Bene le decisioni del governo, andiamo avanti".

"C'è stata una lunga discussione sul Green Pass. Le posizioni ragionevoli espresse dal governo e dalla stragrande maggioranza dei cittadini alla fine - osserva - hanno avuto una conclusione positiva, nonostante le posizioni di due squinternati esponenti politici, i responsabili di Lega e Fratelli d'Italia, e qualche area un po' radical chic che ha sollevato questioni di lana caprina".
"Il governo - sottolinea il governatore - ha deciso di difendere fino in fondo la salute dei nostri concittadini e l'economia del nostro Paese. E le misure sul Green Pass rispondono a questa doppia esigenza: evitare una nuova ondata di contagio ed evitare che l'economia si blocchi in autunno".

"Ma ci sono posizioni sconcertanti di due gioielli politici che si sono opposti con tutte le loro forze al Green Pass, cioè Salvini e Meloni. Da tutte le cose che ho sentito io, non ho ancora capito quale è la loro proposta: si sono opposti al lockdown quando avevamo migliaia di ricoverati e di morti, organizzavano cortei con persone senza mascherine, hanno detto 'no' a ogni decisione di contenimento. Se avessimo seguito questi due signori - attacca De Luca - oggi l'Italia sarebbe in ginocchio, avremmo le scuole prive delle norme minime di sicurezza e gli ospedali in una condizione di totale pericolo. Il governo finalmente ha deciso di andare avanti nonostante qualche mugugno".

Salvini vestito da circo - "Alcuni esponenti politici sono refrattari ai fatti, geneticamente orientati alla politica politicante e a raccontare frottole. Dovrei parlarvi di un pellegrino che viene da Milano ogni due, tre o quattro anni a illuminarci d'immenso, magari con un abbigliamento più consono al circo equestre che alla dignità della politica".