L'accusa di De Luca: "Gestione delinquenziale dei vaccini"

Il Presidente della Regione Campania accusa: "In proporzione alla popolazione abbiamo ricevuto 200mila vaccini in meno"

Vincenzo De Luca

Vincenzo De Luca

globalist 3 maggio 2021
E' da tempo che il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca critica fortemente la gestione del piano vaccinale in capo al generale dell'Esercito Figliuolo, sia per l'insufficiente quantità di dosi previste per la regione, sia per la scelta di chi vaccinare.
"Siamo di fronte a una gestione delinquenziale dei vaccini, noi andiamo avanti nonostante la delinquenza politica di cui è espressione il commissariato che gestisce i vaccini nel nostro Paese sulla base della linea del mercato nero".
De Luca ricorda che "in proporzione alla popolazione campana abbiamo ricevuto 200mila vaccini in meno, quindi 200mila cittadini campani sono privati del vaccino. Ma loro fanno finta di non vedere né sentire, è delinquenza politica.
Noi andiamo avanti, ovviamente avessimo 200mila vaccini in più, come sarebbe doveroso in base alla popolazione campana, avremmo già fatto dieci passi avanti" conclude.