L'infettivologo Andreoni: "La festa dell'Inter dimostra che si è persa la percezione del pericolo"

Il professore: "Sta accadendo quello che avevamo detto. Ma la folla in piazza è un rischio troppo alto in questo momento"

Il virologo Massimo Andreoni

Il virologo Massimo Andreoni

globalist 3 maggio 2021
Anche l'infettivologo Massimo Andreoni, direttore Unità operativa Malattie infettive del Policlinico Tor Vergata di Roma, condanna i tifosi interisti che si sono ritrovati in piazza a festeggiare in massa la vittoria dello scudetto della squadra milanese.
La folla vista in piazza Duomo a Milano a festeggiare lo scudetto dell'Inter è "il segnale che si sta perdendo il controllo sulla percezione dei rischi ancora alti. Così non va bene". 
"Il desiderio di uscire, di andare al ristorante o, in questo caso, di festeggiare la propria squadra, fa sì che si perdano misure di controllo. Sta accadendo quello che avevamo detto, purtroppo. 
Se tutto - suggerisce Andreoni - venisse fatto in un maniera e nel rispetto delle regole che fino ad oggi abbiamo ben rispettato, potremmo essere ottimisti. Ma la folla in piazza è un rischio troppo alto in questo momento".