L'Usigrai sul caso Fedez: "Nel servizio pubblico non può esistere alcun sistema cui adeguarsi"

Il sindacato dei giornalisti Rai: "Ci si deve adeguare esclusivamente ai valori del contratto di servizio, quindi a quelli della Costituzione".

Fedez, concerto Primo Maggio 2021

Fedez, concerto Primo Maggio 2021

globalist 2 maggio 2021

Nella polemica sul tentativo di censura a Fedez interviene anche il sindacato dei giornalisti Rai.

"Nella Rai Servizio Pubblico non può esistere alcun 'sistema' cui adeguarsi. Nella Rai Servizio Pubblico ci si deve adeguare esclusivamente ai valori del contratto di servizio, quindi a quelli della Costituzione. Detto questo, vedere i partiti che si accapigliano sulla vicenda Fedez è il trionfo dell'ipocrisia". Lo ha affermato in una nota l'Usigrai.

"Noi un 'sistema' in Rai - ha aggiunto - lo denunciamo da anni: ed è esattamente quello della partitocrazia, che - a partiti alterni - occupa il Servizio Pubblico. Come del resto accadrà ancora una volta nelle prossime settimane con il rinnovo del CdA. Lasciate libera la Rai, lasciate libere le idee, lasciate libere l'informazione e l'arte. Gli unici limiti che si possono legittimamente porre sono quelli imposti dalle leggi e dalla nostra Costituzione".